Spitz: storia, origini e discendenze del Pomeranian.

Il Pomeranian, partiamo dalle origini

Lo Spitz è uno dei cani più antichi del mondo, le sue origini provengono dalle torbiere nell’età della pietra, discendenti del “Cane della Torba” (Torfhund). Conosciamo meglio la sua storia.

Alcuni studi avanzano l’ipotesi che i cani di tipo Spitz potrebbero aver origine e discendere dal lupo artico, quindi dai quei cani nati in Lapponia ed usati come cani da lavoro. Dobbiamo inoltre sapere che i cani di tipo Spitz dell’epoca, anche se con tratti morfologici che somigliavano allo Spitz dei giorni nostri e quindi come lo conosciamo noi, pesava all’incirca 30 Kg. Solo per mano dell’uomo si è riusciti ad ottenere cani della razza di taglie più piccole.

Il nomignolo Pomeranian invece prese il nome dalla zona conosciuta come Pomerania, in polacco Pomorze: zona situata nel nord della Polonia e della Germania, sulla costa meridionale del mar Baltico. Proprio da questa regione nel lontano 1767, la Regina Charlotte, (tedesca), insieme a suo marito Re Giorgio III, importarono i primi Spitz tedeschi, rinominandoli Pomeranians. Fu così la famiglia reale britannica ad influenzare l’evoluzione della razza ed i due esemplari Phoebe e Mercurio furono introdotti nella nobiltà inglese. Anche se Re Giorgio III era innamorato dei Pomeranian, fu la nipote Regina Vittoria ad aumentarne la popolarità fondandoci il primo allevamento.

In quest’anni, la Regina Vittoria, artefice e promotrice della miniaturizzazione della razza, di ritorno da un viaggio a Firenze, portò con se esemplari di volpino italiano, appartenenti al ceppo degli Spitz europei, che all’epoca erano più piccoli dei Pomeranian, dai quali però ne rimase affascinata. Da qui si presume una successiva e probabilmente commistione tra le razze, al quale però è difficile tracciare una linea esatta per mancanza di documentazioni.

La storia dello Spitz tedesco e del Pomeranian ad oggi:

Fonti ufficiali inglesi indicano che il primo club dei Pomeranian è stato istituito in Inghilterra nel 1891 e subito poco dopo, fu scritto il primo standard di razza. In America e nel 1892 i primi Pomeranian partecipanti alle esposizioni canine furono presentati nella categoria “varie” e solamente nel 1900, avvenne il riconoscimento della razza. Nel frattempo in Belgio nel 1911 nasce la federazione cinologica internazionale (FCI) che ancora oggi svolge il compito di uniformare gli standard delle diverse razze in vari paesi del mondo. Proprio la FCI, riconobbe lo Spitz come razza nazionale tedesca e solamente nel 1998, il Pomeranian venne incluso nello standard dello Spitz tedesco. Leggilo nella tabella sotto con le diverse tipologie di taglie. Qui lo standard revisionato nel 2019.

Wolfspitz/Keeshound
Grossspitz (Grande)
Mittelspitz (Medio)
Kleinspitz (Piccolo)
Zwergspitz (Nano – Pomerania)

Alcuni Spitz tedeschi o Pomeranian come erano all’epoca conosciuti, lasciarono le loro impronte di storia anche nel Titanic, la famosissima e pregiata nave inaffondabie, protagonista della sfortunata tragedia del 1912. Era il cane da compagnia dei ricchi che soggiornavano a bordo della lussuosa nave, passeggeri di prima classe.

(LE FOTO: in alto a sinistra: “Thomas Gainsborough – “Pomeranian Bitch and Pup”, c.1777. Olio su tela. Tate Gallery, London, UK”

In basso a sinistra: foto Pomeranian nel 1915 UK

Al centro: “The Morning Walk” – Ritratto dei coniugi Elisabeth e William Hallett con un Pomeranian, dipinto da Thomas Gainsborough nel 1785.”

A destra: Photograph of Gina, belonging to Queen Victoria, bought from Florence when 9 months old, with Mrs. Hugh Brown Kennels. Gina is photographed laying on a decorated cloth. 1888

Condividi

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Available for Amazon Prime