Il cambio colore del pelo del Pom, dalla nascita alla maturità

Il mantello di un Pom:

Lo Spitz tedesco nano, ricordiamo sempre che viene chiamato anche Pomerania, è apprezzato per il suo folto e impeccabile mantello. Oltre al lunghissimo e morbido manto, molte sono le tonalità e spesso molti lo preferiscono ad esempio arancio anziché crema o viceversa, oppure total black, black e tan o particolor. Ciò che assolutamente non ci sorprende è come tantissimi proprietari di Spitz rimangano a loro volto sorpresi dal probabile cambiamento del colore del mantello del proprio Pom durante la fase di crescita. Ebbene si, questa è una fase che compiono moltissimi Pomeranian. Andiamo a leggerne di più nel prossimo paragrafo.

Quando il Pom può cambiare colore:

Il Pom nasce già di un colore che difficilmente rispecchierà quello che avrà da adulto. Il mantello di un Pom infatti potrebbe continuare a cambiare la tonalità durante la fase di crescita; più precisamente nella muta che avviene dal 4 mese in poi. In questo periodo di vita il pelo da cucciolo verrà pian piano sostituito dal pelo del cane adulto. Infatti moltissimi Pomeranian da cuccioli possono presentarsi con un colore diverso da quello che più in la avrà nel periodo adolescenziale. Questa fase di transazione può durare diversi mesi come spiegato anche in questo articolo più ampio sulla muta. Ovviamente gli allevatori più esperti avranno sicuramente idee più chiare sul futuro colore del pelo dei propri cuccioli e spesso, si basano dalla tonalità che presentano dietro le orecchie dei piccoli Spitz.

E’ vero anche che non tutti hanno lo stesso cambiamento. Alcuni lo faranno più drastico di altri; per alcuni soggetti il mantello muterà di poco la sua tonalità durante la muta di cambio del pelo da cucciolo a quello da adulto. Chi volesse sapere con maggior sicurezza il colore del proprio Pom dovrà in primis affidarsi ad un allevatore esperto e farselo suggerire direttamente da loro.

Ti piacciono i nostri articoli? Supportaci con una DONAZIONE a piacere, aiutaci a rimanere Online! (Leggi qui per cosa donare)
Condividi
Tags:, ,

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *